LA RISCOPERTA DELLA BELLEZZA E DELL'ESSENZIALITA': DANSHARI E DANSHARIAN

Danshari è un brand totalmente giapponese: oltre ad essere completamente made in Japan nasce proprio riprendendo un concetto giapponese di minimalismo e di filosofia zen secondo i quali il 75% di ciò che possediamo non contribuisce alla nostra felicità e quindi è inutile. Se i nostri bisogni naturali, come bellezza e qualità, fossero soddisfatti potremmo vivere felici con il restante 25%.

Grazie ad un'esperienza trentennale e ad un'approfondita conoscenza tecnica, Danshari è riuscita a realizzare montature pregiate ed eleganti, di altissima qualità, che si distinguono per il loro design minimalista e la loro leggerezza.

Il logo di Danshari riprende la bandiera giapponese con il punto rosso che troviamo in tutte le loro montature: questo è inserito sotto la vernice, sulla punta dell'asta in titanio e viene messo in risalto dal processo di laminazione.

Oltre ad essere un omaggio alla bandiera nazionale giapponese, il punto rosso è anche un simbolo metaforico della prugnaumeboshi”, che in Giappone viene tipicamente servita sopra il riso bianco. Il punto rosso lo troviamo proprio anche all'interno della parola Danshari, precisamente forma la testa della lettera R in alfabeto maiuscolo.

Le loro montature sono progettate con un'estetica moderna e minimale e realizzate con i migliori materiali in acetato e titanio, garantendo durata e comfort.

L'acetato di cellulosa è una plastica di origine vegetale composta da cotone e pasta di legno, totalmente ipoallergenica. È noto per essere leggero ma resistente e per mantenere bene l'allineamento dell'occhiale. Offre un'ampia gamma di possibilità e selezioni di colori.

Tutta la struttura interna è invece fatta in titanio, materiale estremamente leggero ma resistente e ipoallergenico, il che lo rende la scelta ideale per le persone con pelle sensibile. Ha inoltre un'elevata resistenza alla corrosione.

Molto utilizzato da Danshari è anche il Beta Titanium: una lega di titanio ad alta resistenza ed eccellente elasticità che reagisce a poca forza e ritorna facilmente alla sua forma originale. Vanta speciali proprietà di flessibilità e memoria che possono mantenere la forma del contorno offrendo allo stesso tempo un migliore comfort. È forte, durevole, leggero, ipoallergenico e anticorrosivo.

La aste non vengono inserite postume nell'acetato, bensì attraverso una laminazione che si ottiene incorporando l'anima del filo di beta titanio cesellato tra due fogli di acetato, uno colorato e uno trasparente, che si sovrappongono con alta frequenza.

Questo raffinato processo migliora la flessibilità e il comfort, ma soprattutto rende uniche le montature Danshari.

DANSHARIAN è una collezione nata nel 2022 dalla collaborazione tra il designer Alain Miklitarian, meglio conosciuto come Alain Mikli, e il brand Danshari

Il motivo dietro la scelta di questo particolare nome è riconducibile alle origini del designer.

Infatti, anche se tutti conoscono la storia di Alain, non molti sono a conoscenza delle sue origini armene. In Armenia il suffisso IAN indica paternità, quindi “figlio diDanshari e Alain Miklitarian. Il minimalismo incontra il genio.

La collezione DANSHARIAN è stata interamente ispirata alla natura e alla cultura armena, Alain ha cercato di trasmettere attraverso forme e colori l'anima colorata e gioiosa di questo paese.

Le aste laminate sono realizzate in acetato con anima in titanio colorato per catturare la luce con discrezione e delicatezza, come avviene in questi paesini arroccati sulle montagne e circondati dalla natura.

IL CHERATOCONO

Il cheratocono è una patologia non infiammatoria della cornea che può insorgere tra i 14 e i 20 anni e con grande frequenza è di carattere ereditario. Si tratta di una progressiva deformazione della cornea, che diventa più sottile e sporgente rispetto alla norma.

Questa patologia può causare molteplici disturbi visivi, come la presenza di immagini distorte e la difficoltà nel mettere a fuoco l'ambiente circostante. Inoltre, può portare ad un'astigmatismo elevato e a una significativa perdita di acuità visiva.

Diventa fondamentale dunque diagnosticare precocemente il cheratocono per evitare che raggiunga stadi di sviluppo troppo pronunciati.

Per la diagnosi sono disponibili diversi esami che permettono di individuare la patologia ancora prima della comparsa dei sintomi: